24 novembre 2011

SERVE UNA SPINTARELLA

Domani sarò in ferie.
Quando abbiamo messo giù il piano ferie, in febbraio (sì, sì... è assurdo) avevo preso questa giornata sperando di poter partire per un week-end romanticone. Poi però il viaggio a Roma di fine ottobre ci ha fatto saltare un po' i piani (economici) e quindi me ne sto a casa.


Forse (dico forse) sabato andiamo a parlare con il sacerdote per fissare la data delle nozze, anche se il sacerdote della mia parrocchia è tanto bravo nelle omelie quanto scorbutico nella vita reale. Sarà un bel problema riuscire a stabilire un certo dialogo con lui, non va per il sottile e io quando sono molto emozionata o agitata ho bisogno di persone gentili e accomodanti, che usino molte perifrasi e mi coccolino in qualche modo, altrimenti il mio primo istinto è di andar via (in malo modo, tra l'altro)....


Staremo a vedere.


L'ingranaggio di questo matrimonio non parte. Non parte affatto. 
Non avendo la data, ci sentiamo autorizzati a non cercare il ristorante/villa, a non cercare l'abito, a non pensare alla lista degli invitati, a non decidere dove abiteremo, figurarsi poi se pensiamo alle bomboniere, alla lista nozze o al viaggio di nozze.


La verità è una soltanto.
A me di organizzare il mio matrimonio non va proprio per niente.


Vorrei coronare il nostro amore senza tutti quei fronzoli di cui sembra non si possa fare a meno.
Io vorrei farne a meno.
L'ho detto che sono una donna atipica, no? 


Vedo mia cognata, la ragazza di mio fratello, che ha già fatto partire l'ingranaggio del suo matrimonio. 
Avete presente quelle donne che sembra che si sposino da sole? Che vogliono coronare tutti i loro desideri custoditi gelosamente sin da bambine, che sanno esattamente come dev'essere il loro abito, quale dev'essere il 'colore' della cerimonia, i fiori da scegliere, la location, la chiesa, la data, le letture durante la messa, la casa, la cucina, le porte, le mattonelle del bagno... 
Ecco, loro.


Io non ne ho la più pallida idea, e non me ne potrebbe fregare di meno del colore dei fiori sul tavolo, ma più che altro io ho bisogno di condividere qualsiasi scelta. 
Io non posso prescindere dal parere di SF. 
Senza di lui, io non riesco a decidere nemmeno il mese del matrimonio, nemmeno la chiesa, nemmeno la casa (se rimaniamo da me, se andiamo da lui, se prendiamo una terza casa) e non è che non ci riesca perchè sono incapace. 
Non riesco a farlo perchè il matrimonio è il NOSTRO, e dev'essere un momento piacevole per entrambi, deve parlare di noi, non solo di me.


Solo che c'è un piccolo problema. Se uno dei due non si impone su qualcosa, non si va da nessuna parte.


Ci vuole uno dei due che prenda l'iniziativa. La democrazia è bella, ma mi accorgo mio malgrado che anche la monarchia a volte ha un suo perchè... Quindi, con l'anello e la proposta ha fatto il primo passo lui, ora tocca a me.


Quindi ieri ho detto: "Amore, questo week-end andiamo in chiesa a parlare col sacerdote". E lui: "Ah, OK".


Detto-fatto.


Certo, ora io (illusa) mi aspetto che lui sabato mattina apra gli occhi e mi dica: "Amore, sono tutto un fremito e non sto parlando di sesso... Dai, andiamo a fissare la data!!!!" ma succederà che lui proprio se ne scorderà, e mi toccherà fare la parte della rompiballe... 
Ma sento che serve una spintarella, altrimenti fosse per noi e per il nostro 'rispetto dei tempi e dei modi' dell'altro, staremmo fermi immobili fino al 2050, se va bene... 


Ma voi, amiche, ditemi: chi ha organizzato il vostro matrimonio (o chi lo sta organizzando, o chi lo organizzerà)? Eravate terrorizzate come me dai preparativi? 
LaCandy, di te sappiamo tutto ormai...Ahahaha


Ma davvero, amiche e amici, è normale che non abbia voglia di organizzare la cerimonia del mio matrimonio?
Possibile che io sia così strana?


Io voglio solo stare sempre e per sempre con l'uomo che amo!! 
PUNTO!
Di tutto il resto non me ne fotte una beata fava!!! 


Fosse per me saremmo sposati da 6 mesi dopo esserci conosciuti, anzi forse dopo 2. Il vincolo non mi fa alcuna paura, sono stra-convinta di questo...


La cerimonia classica invece è un'esigenza di SF, è il suo sogno... E io non voglio deluderlo...


Ma sarò all'altezza? 


E pensare che il 99% delle donne del mondo sarebbe strafelice di un uomo così... 


E anch'io lo sono, certo! 


Forse temo solo di non essere capace, di sbagliare tutto, di mostrare la mia inettitudine di fronte a cosa che le altre donne sanno fare benissimo. 


Mah, per ora non aggiungo altro. Direi che vi farò sapere. 


Con un po' di pazienza si fa tutto, no? (Mica sono più minkjia delle altre!!! Spero!!! Ahahahah )


P.S. Forse è solo che in questa fase mi mancano un po' mia madre e le mie amiche storiche... Forse.

15 commenti:

  1. a me l'ingranaggio del matrimonio mette bene...ansi l'idea di organizzare qualcosa come quello mette l'ansia...io comunque, quando sarà e se sarà mi sposerò in comune e con al massimo 30 persone, quindi sarà meno ansiogeno. Da quando convivo, ne avevamo in realtà parlato, poi, pensando che il comprare la casa fosse più urgente(abbiamo richiesto il mutuo un mese fa e ancora non abbiamo risposta) visto che da tre anni viviamo in affitto e ci pare di buttare i soldi, abbiamo pensato che il matrimonio potesse essere cosa da fare poi. e anzi, a questo punto, dopo il figlio, che io ritengo più urgente e non ho alcun problema a fare non da sposata. tutto questo per dire che comunque su questo ti comprendo appieno, anche a me fissare i fiori le bomboniere e altro metterebbe solo stress.

    RispondiElimina
  2. ecco, intendevo NON mette bene..

    RispondiElimina
  3. PRxT carissima, quando ho letto il tuo post m'è venuta l'ansia. Posso dirlo ? Sono sincera... ! Ma tu non farti condizionare !!! :-) Io parlo cosi perche' sarei al mio SECONDO matrimonio e non e' sicuramente come essere al PRIMO. Insomma farei, finalmente, una di quelle cose che ho sempre sognato. Io e lui, una piccolo Municipio (perche' io in Chiesa non mi sposo piu'...) da qualche parte, e soprattutto IL NOSTRO AMORE. Parenti, amici, fiori, bomboniere, ristoranti... tutti soldini risparmiati !! Magari per farci un regalo per NOI DUE. Sai tutti dicono che quanto ti sposi e' una festa...ed e' vero...ma chi si gode di piu' ? Gli altri...ahahahahah.... !!! A te viene l'ansia di preparare questo e quest'altro per accontentare e non sfigurare... No no....sara' che io come dicevo non ho piu' l'eta' per certe cose, ma sarei per mettere il sigillo al nostro amore, magari su una bella ISOLA...io e lui ...e fine della storia. Guarda per chi sai tu, se me lo chiedesse ora, lo sposerei cosi su due piedi , vestita da ufficio come sono adesso... o anche in pigiama... :D Tengo tanto a lui e a tal punto che davvero... l'istituzione del "matrimonio" in se, inteso come festa, perde per me significato. Ovviamente se potessi sposarmi in Chiesa sceglierei una Chiesetta piccolina da qualche parte... farei del nostro giorno la bomboniera per noi due. Il resto del mondo ...fuori.
    Ovviamente al mio primo matrimonio non la pensavo cosi, e forse tenevo piu' al matrimonio come "status" che all'uomo che sposavo... altrimenti forse non sarebbe finita come e' successo. Ero molto giovane e pensavo che sposandomi fosse anche una promessa di "felicita' " per sempre... e quindi valeva la pena anche far sforzi e farsi venire mille ansie... per i preparativi...Poi mi sono resa conto sulla mia pelle che invece... non ti da nessuna garanzia di felicita' e questo e' stato tremendamente doloroso. E quindi..
    Ma tu sei piu' grande di com'ero io , allora, sei piu' matura, e quindi puoi prenderti il momento...prepararlo e viverlo...con tutto il tempo che ritieni piu' giusto per fare una scelta tanto IMPORTANTE.
    Perche' alla fine e' una SCELTA DI VITA ...almeno per come la vedo io...
    Infatti chi rimanda..chi convive...chi non trova mai il momento...secondo me..sotto sotto...e' perche' non e' COSI SICURO delle coppia e dell'amore che prova... Ma alla fine in amore ...si e' mai sicuri ???
    Credo proprio di no... :-/
    Ciao buona serata e buone ferie stellina..

    RispondiElimina
  4. È incredibile!! Sono uguale a te.
    Ti racconto come è andata.
    IlMioAmore mi ha chiesto di sposarlo dopo sei mesi che stavamo insieme (e tre di convivenza).
    A me di sposarmi non importava un fico secco. Ero innamorata, ero felice, mi sono buttata.
    Non ho curato minimamente l'organizzazione della cerimonia. Ho delegato tutto -o quasi- a mia mamma.
    Ho solo disegnato il vestito perché avevo un'idea precisa. E abbiamo scelto la data solo in base a dove volevamo andare in viaggio di nozze.
    È stato bello, ma non va dimenticato che è solo un giorno come un altro. Non è stato il più bello né il più importante della nostra storia d'Amore :)
    Un bacione e buon weekend lungo!

    RispondiElimina
  5. Eh, chiamata in causa, rispondo! E stupisco pure.
    Si xche in realtà forse c'è una cosa che non sapete (perché sono combattuta da molto tempo se farne o meno un post) ed è che noi abbiamo fatto tutto e sottolineo TUTTO, assurdamente insieme. Dico assurdamente xche mi era tassativamente proibito fare un passo senza di lui. Non che non lo volessi, anzi, mi sembra tuttora un sogno avere un uomo con un così spiccato amore x i particolari, che vuole essere coinvolto in qualsiasi cosa e che vuole fare tutto assieme, ma avendo degli orari impossibili e quasi incompatibili è stato moooooolto difficile.
    Per quanto riguarda il tuo scarso interesse, sentiammè, che ci sono appena passata: fissa una data, rendilo REALE, cambierà tutto. Te lo dice una che x due mesi si è trastullata assieme al suo fidanzato con brindisi e feste e felicita e tantammore prima di guardarsi negli occhi e dirsi 'meglio che ci mettiamo al lavoro! Via, dal prete!'

    RispondiElimina
  6. oddio..sinceramente?ho fatto molto con Lui, non come tua cognata.Siamo andati per ristoranti, per negozi di bomboniere, in agenzia..l'unica cosa che ha delegato a me perchè lui non ci capisce niente è il TIPO di fiore.si il tipo, perchè non ti dico il sudare per scegliere un colore!ah e ovviamente io non ho visto il suo vestito e lui non ha visto il mio.

    Non ho avuto una vera proposta:convivevamo da 8 mesi,era un pò che ne parlavamo, e una mattina si è alzato e mi fa "dai, andiamo dal prete.." e da lì è partito tutto..

    RispondiElimina
  7. Ciao cara! Innanzitutto concordo con la Candy che avere una data rende tutto più reale. Per noi la data è stata semplice perchè Lui voleva l'anno prossimo e a maggio cadevano di sabato due date importanti per noi, quella scelta alla fine in basa alla disponibilità del ristorante è il giorno in cui ci siamo conosciuti.
    Per il resto io non sono una che ha sempre sognato il matrimonio fin da bambina, se non ci fosse stata la Pink a dirmi certe cose io mi sarei persa vari elementi! Per il 90% l'organizzazione è decisa insieme a Lui però diciamo che un po' più di impegno è da parte mia, anche perchè ci sto prendendo gusto.
    Se vuoi fare una cosa più intima sono sicura che la puoi fare, così come sono sicura che hai vicino a te un'amica che adora i matrimoni e che ti aiuterà ben volentieri

    RispondiElimina
  8. ecco io sono come te..e lui è come il tuo lui! quanti uomini pagherebbero per due come noi??? quindi aspetto i commenti delle altre.. ma hai pensato ad una wedding planner???

    RispondiElimina
  9. troppa gioventù in sto sito... mi sento centenaia, e leggo voi ancora molto ..IDEALISTE ! W l'amore ...finchè dura !
    ciao belle . PRxT goditi questo long week anche for me... baci

    RispondiElimina
  10. Beh, se il suo sogno e' fare un matrimonio di quel tipo, credo che sara' ben contento di affrontare ogni scelta insieme.
    Neanche io avevo le idee chiare, andavo e sceglievo sul momento. Perche' bisogna sapere prima cosa scegliere? E' l'amore che conta, tutto il resto e' contorno.
    In bocca al lupo per domani!

    RispondiElimina
  11. Io sono molto d'accordo con SabSilvia, forse perchè anch'io sarei al mio secondo matrimonio, mi sposerei in comune (ma anche in Chiesa credo sarebbe uguale) e vorrei una festa che sia tutta nostra, non una festa per gli altri.
    Chi ci ama partecipa e accetta tutto.
    Cmq, come già ti hanno detto, il fissare una data darà l'input a partire con l'organizzazione, grande o più intima che sia :-)

    RispondiElimina
  12. Eccomi eccomi... come ben sai (ne abbiamo pure parlato) sono al mio secondo matrimonio e devo dire che l'approccio è davvero diverso. Non diverso come per Silvia, diverso nel senso che ho preso tutto in modo molto ZEN. Nessuna corsa assurda e nessuna ansia. Dr J mi aiuta, marginalmente, perchè IL PIU' solitamente lo fa la sposa. Non che nel primo matrimonio fossi in ansia... non me lo ricordo nemmeno ad essere sincera.
    Però, seppur d'accordo che la cosa importante siete voi e ovviamente la vostra unione legale, perchè non festeggiare con le persone che vi sono più care? E perchè, se decidete di festeggiare non lo si può fare in modo simpatico e curato? Con curato non intendo dire che dovete spendere migliaia di euro. Molti consigli che mi hanno fatto prendere decisioni, me li ha dati la Pink, ti consiglio di farti aiutare, ti faciliterà moltissimo nella scelta delle cose, anche se poi sarai tu ad avere la parola finale, tu e SF ovviamente.
    Ci vogliono davvero pochi accorgimenti per rendere anche la cosa più semplice, in una cosa estremamente curata. Poche cose ma ben fatte.
    Decidi la data, poi pensa al colore che ti piace e immagina di applicarlo al tuo matrimonio. Un esempio pratico il mio... ho deciso per il peperoncino (io ho scelto prima il tema e poi il colore) quindi rosso! Non mi piace molto il color avorio, quindi bianco. Bianco e rosso! Da lì in poi è tutto in discesa. Comunque chiedi alla Pink e io pure, che ne so molto meno, sono qui se vuoi. Ti posso raccontare cosa sto facendo io per il mio!!! Bacioni.

    RispondiElimina
  13. tesoro, innanzitutto togliti dalla testa questa assurda idea che tu non sia "all'altezza della situazione matrimonio".

    Quel giorno devi solo pensare a quanto ami la persona che stai sposando, e stop.

    Per il resto... prendetelo come un gioco. Noi avevamo organizzato tutto insieme, e alla fine è stato divertente... devi pensare ad una festa, magari diversa da quella che sarebbe stata se fosse dipeso solo da te, ma sempre di festa si tratta....

    ti mando un bacio grande... e facci sapere questa benedetta data.

    RispondiElimina
  14. Mah per me non sei strana per niente, io ti capisco anzi....io non ho proprio voglia di sposarmi fai un po' te....e non perchè non ami il mio Felinone adorato ma proprio perchè non sento l'esigenza del matrimonio, non sento l'esigenza di quel giorno. Io sto bene così....e se il Felino domani mattina si svegliasse e mi chiedesse in sposa ovviamente direi di si ma preferirei vestirmi e andare in comune che dover organizzare tutti i fronzoli necessari (ai parenti).....un bacione e buon week-end lungo!!!

    RispondiElimina
  15. Forse atipica rispetto alla massa ma decisamente non sei strana....anch'io sinceramente non ho alcun interesse x i particolari della cerimonia, x me conta solo il rito in se stesso in Chiesa(perchè x me è importante dò un grande valore alla cosa) ed avere le persone che amo di piu vicino...poi stop...zero idee x il vestito, zero x il ristorante, i fiori manco a parlarne....M la pensa come me....non ne abbiamo però ancora parlato cosi concretamente presi magari prima dal passo di trovare casa insieme perciò non so, quando sarà ti faccio sapere :D
    Concordo però che forse dopo aver fissato la data la tua reazione potrebbe cambiare e magari potresti essere presa dal "percorso matrimonio" cosi lo chiamo io....ma essendo io nella stessa situazione tua ossia senza data ma solo con l'idea al momento futura...beh mi sento tale e quale a te.... ;)

    RispondiElimina