12 ottobre 2011

CHE SIMPATICI BURLONI

C’è una ragazza tedesca, mia collega della sede che abbiamo in Germania, che frequenta il mio ufficio da circa tre anni. All’inizio rimaneva in Italia due o tre giorni alla settimana, poi via via sempre meno, e nell’ultimo anno, visto che i progetti li segue direttamente dall’ufficio crucco, le sue visite sono sempre più rare, diciamo un paio di giorni al mese.
E’ una ragazza decisamente carina, ma sempre molto misurata, molto riservata, molto poco appariscente, direi addirittura introversa, almeno in ufficio. Siamo andate spesso a fare degli aperitivi in questi anni, e nel suo inglese fluido si è sempre rivelata una gran brava e simpatica ragazza.

Nel palazzo in cui lavoro io, c’è poi il gruppo dei quarantacinquenni ar.rapati.
Sono tutti quarantacinquenni, e sono tutti, sempre, costantemente, ar.rapati. Ma forse questo l’ho già scritto.
Posso aggiungere, su di loro, che sono anche tutti mediamente dei begli uomini, sposati, tutti padri di famiglia, tutti con una bella casa, tutti con la casa col giardino il cane e il giretto all’Ikea la domenica, il telefonino di ultima generazione e le Hogan ai piedi.
Ma hanno lo sp.erma che, ahiloro, spurga dalle orecchie. Gronda.
Non c’è occasione in cui, passando nei pressi del loro gruppetto/branco (che incrocio in pausa caffè o in pausa pranzo) io non senta commenti sulla gn.occa di turno, sulle tet.te di qualcuno, sul cu.lo di qualcun altro.

Tutti padri di famiglia.

Tutti sposati.

Cosa c’entra quindi questo gruppo di professionisti ingrifati e scurrili con la collega tedesca?
Semplicemente questo.

Tutte le volte che lei è nel nostro ufficio, nella fattispecie seduta accanto a me, come oggi ad esempio, parte il pellegrinaggio di questi tipi, uno alla volta, manco i Magi a Betlemme, per venire a ‘rifarsi gli occhi’, come spesso ho sentito commentare.

Entrano furtivi, e si avvicinano con una scusa balorda ad un tipo che lavora con me e che è compiacente a questo mercimonio, e mentre fanno finta di parlare con lui lanciano occhiate infuocate alla povera Karin e, quasi sbavando, farfugliano complimenti che più che complimenti io percepisco come molestie. Io che li capisco.

Discorso tipo dell’idiota di turno (accompagnato da versi tipo mufloni allupati):

“Ehi ciao sono venuto per chiederti di quel ristorante di cui mi avevi parlato l’altro giorno ammazza quant’è figa e volevo sapere se c’è bisogno di prenotare la metterei a pecora perchè volevo portare la cugina di mia moglie che arriva con la zia me la leccherei tutta non so dici che è un posto per famiglie o è meglio se ma quant’è bbbona meglio se andiamo in trattoria c’ha un culo non so bene cosa decidere magari faccio decidere direttamente a mia moglie mo le zompo addosso va bene grazie per il consiglio ciao e CIAO A TUTTI...”

E se ne va .
Forse va in bagno, non so.

Uno di questi impavidi è uscito dalla porta un attimo prima che io cominciassi a scrivere questo post, sull’onda del disgusto (io sull'onda del discgusto). Lui ad essere sincera è il più fedele di tutti, non si è perso MAI un’occasione di venir qui a sbavare, litri e litri di bava. Fosse stato un prodotto commercializzabile, il mio ufficio sarebbe ricchissimo.

In tutto ciò, lei, poverina, non alza gli occhi dal monitor, lavora a testa bassa, con le cuffiette nelle orecchie, del tutto inconsapevole.

Scusate, ma questa cosa qui è nauseante solo per me?
Agli altri del mio ufficio (tutti uomini, tra l’altro) non sembra fare nessun effetto...
Forse solo uno sembra risentito parlandone con me, ma si vocifera che sia gay...

E penso alle mogli di questi uomini di niente. Penso ai loro bambini.
Non credo che si meritino i lavativi che hanno accanto.

A voi sembra una cosa normale?
Nel vostro ambiente di lavoro vi siete mai imbattuti in siffatti soggetti?
Cosa fareste al mio posto? Il campo è nell’ufficio accanto, quindi non vede niente.
Alcuni qui dicono che è un modo simpatico, per gli uomini, di combattere lo stress. Dire por.cate, intendo. Por.cate tra uomini. Per me non è simpatico per niente, forse perché non sono uomo, forse perché mi rilasso guardando i vostri blog o la pagina del mio home banking (sì, lo so, anche questa forma di divertimento potrebbe non venire compresa da tutti...).
Voi come combattete lo stress, sul lavoro?
E i vostri uomini? Sapete cosa fanno per divertirsi goliardicamente in compagnia?
Io non lo so.  
Vorrei tanto che anche qualche maschietto dicesse la sua in proposito... Maschietti, ci siete???


44 commenti:

  1. ?? mah, io non ci vedo niente di strano! Si, mi sembra un po' esagerata come reazione la tua, le battute si fanno, non ne fai mai tu sugli uomini? Io si, peggio di uno scaricatore di porto :)

    RispondiElimina
  2. E' veramente disgustoso...
    Nello mio ambiente di lavoro siamo solo donne... e non ti nego che si lavora serenamente.
    Arriva ogni tanto un collega uomo, come oggi, ma deve sempre avere qualcosa da ridire... [Riguardo al lavoro]...
    Per esempio oggi ha fatto apprezzamenti non raffinati sulla nipote del capo che ha visto in foto...
    Per cui, io mi trovo molto bene tra colleghE.
    Non so cosa mi accadrà tra un anno...
    Ma mi abituerò...

    RispondiElimina
  3. Sistematicamente, ogni volta che vedi uno che potenzialmente ti piace, dici le stesse cose?
    Non una volta ogni tanto, quando capita, per ridere... Tutte le volte, parti dal tuo ufficio, e vai verso uno e un po' di sbieco gli sbavi addosso con frasi da scaricatore di porto? Per tre anni!!
    No, io non ci credo.
    Forse tu pensi che io stia parlando di un normale giro di battute a sfondo sessuale e doppi sensi di cui anch'io, modestamente, sono maestra. Ma qui siamo oltre, fidati.

    RispondiElimina
  4. Ma se viene una volta al mese...poi sai, gli uomini sono limitati, hanno trovato quel gioco lì :)

    RispondiElimina
  5. @Only: adesso! Ma i primi tempi era sempre qui! E poi io conosco questa storia perchè la tipa è qui accanto a me, ma nulla vieta che ci sia un'altra ragazza in un altro ufficio che suscita la stessa mobilitazione...
    Bel gioco, senz'altro, ma a me sembra patetico.
    Se gli stessi commenti fossero su di me, mi sentirei abusata. Io eh, non dico tutte.

    RispondiElimina
  6. Che gli uomini possano fare apprezzamenti quando vedono una bella donna credo sia normale.
    Poco normale e abbastanza maniacale se questo succede sempre. Che poi si prendano anche la briga di venire in ufficio con una scusa e inserire frasi maialesche in un discorso normale, è veramente da poveracci morti di f..a.
    Non so se tutti gli uomini sono così, voglio credere che qualcuno riesca a distinguersi da questa massa di assatanati. Ciao

    RispondiElimina
  7. che tristezza però! credo anche io sia normale ma credo sia anche da sfigatelli,si puo scrivere?!
    io non so come si diverte il mio R con i suoi amichetti ma se dev'ssere cosi meglio non sapere..che se no gli spezzo le orecchie!

    RispondiElimina
  8. stranamente non mi sono mai trovata in un contesto simile pur lavorando prevalentemente con uomini ed essendo nel tuo stesso settore....anzi a me solitamente funziona il contrario, sono loro che magari si lasciano andare (mai volgarissimi come quelli che descrivi tu) poi mi guardano e fanno: "ops scusa...ricordiamoci che c'è una donna presente...." magari finora sono solo capitata bene, ti saprò dire quando a novembre mi ritroverò in una classe di 11 uomini e solo io donna :D
    i commenti tra loro ahimè sono magari brutti e troppo scurrili ma finchè li fanno tra loro non si può far niente e poi certi tipi di uomini fanno "branco" si sa...certo a quei livelli sembrano frustrati sessualmente oppure magari sono i classici che devono fare i super fighi ma poi magari a letto non sanno manco da dove iniziare.....
    quando entrano in stanza da te a far cosi però si potrebbe far notare che sinceramente non è carino dover sentire certi commenti e potrebbero limitarsi a farli fuori dalla stanza e non in tua presenza se proprio non riescono a contenere l'ormone ballerino e l'altra cosa nei pantaloni.....
    ok si chiama forse far polemica ma se la cosa ti crea disgusto, rabbia o disagio qualcosa potrai pur dire no?!!!!

    RispondiElimina
  9. ps ho letto in qualche blog che hai un'email su gmail...usi anche gtalk??se ti va ti aggiungo cosi blateriamo insieme :D

    RispondiElimina
  10. Lavoro solo con maschi...e sinceramente la cosa che mi da più fastidio non e' che facciano battute(ma sai, lavoro col mio fidanzato pure, quindi nn credo, se le facesse, cosa che spero di no, non credo ripeto che le farebbe in mia presenza!)... anche perche' nemmeno gli altri quando ci sono io le fanno.... la cosa che mi da' più fastidio e' che siano disordinati..per il resto, preferisco lavorare con loro piuttosto che con tutte donne perche' nonostante io sia fermamente convinta che noi donne abbiamo mille qualità in più, e che si possano instaurare rapporti splendidi tra donne,e nonostante abbia letto e riletto di letteratura femminista e fondamentalmente io sia di queste idee, bhe, penso che purtroppo sul lavoro, come nei gruppi in cui si diventa più di due tre donne assieme, non siamo capaci di fare seriamente gruppo. E anche la mia vicina e amica stefania, femminista al punto da fare convegni sulla letteratura di genere, ammette che nei suoi collettivi appunto femministi, quindi animati da uno spirito in partenza di solidarietà, ci son sempre state questioni. Abbiamo difficoltà a fare seriamente gruppo, mentre i maschi sono maestri. E per qusto penso che, nonostante sciatti poco precisi, come colleghi siano in generale meglio.

    RispondiElimina
  11. Sono combattuta... credo sia un giochino che gli uomini (tutti aih noi) fanno per divertirsi. Io sono abbastanza ferma su certe cose, della serie, se devi fare la battuta fa che non ti senta o ingoi i denti (al caro Dr J ovviamente). Personalmente ricevere certi apprezzamenti mi da la nausea. Credo lo facciano tutti però, anche il mio o il tuo moroso... apprezzamenti pesanti intendo! Mah divertimento per idioti!
    Al lavoro da me ci sono tre bravi ragazzi serbi, mai un commento fuori posto, l'unico che ha fatto commenti pesanti è stato un collega italiano (se n'è andato a giugno ringraziando il cielo) a cui ho detto in modo inequivocabile di darci un taglio, salvo poi comportarsi come un cagnolino con la moglie presente. Dimostrazione di quanto è coglione!!!

    RispondiElimina
  12. Ecco io preferirei non sapere che il mio Felino fa certe cose....preferisco tapparmi tutto e non sapere perchè provo il tuo stesso discgusto come dici tu!!!!! Già mi fa andare il sangue al cervello (farò un'embolia oggi a forza di dai lo sento) quando candidamente mi dice che la sua collega del piano di sopra va a prendere campioni di carta, li raccoglie da terra e controllano se ha il perizoma......arghhhhhhhh

    RispondiElimina
  13. se le facessero nel loro ufficio, direi divertimento imbecille ma innocuo; che vengano a farlo nell'ufficio dove sta poverina siede, approfittando del fatto che non capisce lo trovo triste e disgustoso... il Riccio mi racconta del suo ufficio di tutti i maschi e i commenti volgarozzi un po' pesantini ci stanno, ma non in presenza di donne. Da me ce n'è qualcuno ma tendenzialmente si ammutiscono in presenza di signorine

    RispondiElimina
  14. Tra scuola ed ufficio sono da sempre abituata a stare in mezzo ai maschi. In classe ero l'unica ragazza e mi sono adattata, a volte ho anche menato! In ufficio giornalmente partono commenti allucinanti e io rido insieme a loro. E' anche vero che ci sono stati periodi davvero insopportabili, magari tutta colpa degli ormoni, non saprei.
    Io mi divertirei a prenderli per il c...o alla grande i tuoi colleghi sbavoni!!

    RispondiElimina
  15. io lavoro in un ambiente super maschile...e ti dico che un po'mi sono adattata un po'..ho il voltastomaco..anche perchè oltre ai colleghi pure uno dei mie capi è così e a volte è allucinante!!!

    RispondiElimina
  16. ma non puoi dire "guardate che lei non capisce, ma io vi sento forte e chiaro".
    secondo me, con una battutina, li zittisci subito: sono i classici che non hanno abbastanza palle per fare quelle battute se lei le capisse...

    RispondiElimina
  17. Mmmm...bè allora, il mio pensiero sugli uomini bavosi sposati l'hai già potuto leggere, di questi specifici problemi non ne ho xchè lavoro con altre 3 donne con cui gestisco altre 60 donne (ed è x questo che il lavoro mi va così di m_rda), infine chiedi se so cosa fa il mio uomo quand'è con gli amici. Si, gioca a poker in casa loro, una volta x uno. E venerdì tocca a casa nostra. E ho un'idea molto molto brutta, che preferirei chiamare 'esperimento sociologico'....: nasconderò un registratore!!! Poi ti dico

    RispondiElimina
  18. la cosa (ancora) più triste è che spesso alla gentilezza ed educazione ostentante (falsamente?) con le belle ragazze non corrispondono mai sentimenti uguali verso le ragazze non appariscenti...
    mah...

    RispondiElimina
  19. Sì... proprio simpatici burloni... :S

    RispondiElimina
  20. beh c'è modo e modo di dire queste cose...se sono dette in modo scherzoso e simpatico sono io la prima a ridere, se sono dette a mò di maniaco, mi viene solo da dire SFIGATI! sposati o no non importa, sti bavosi morti di f**a sono solo sfigati x me! i ho due boss uomini, con tutti e due si scherza sulle donne e sul sesso ecc ecc, sono tutti e due sposati e con figli, ma arrivano fin là, non diventano mai pesanti!

    RispondiElimina
  21. Ringrazio tutti per le risposte, al momento non riesco a rispondere a tutti ma lo farò, promesso!!
    Ci tengo solo a precisare che non sono affatto una bacchettona, vivo tra uomini da più di 10 anni e ormai ne ho assunto il gergo e l'umorismo (nel bene e nel male). E' solo che, secondo me, questa cosa va oltre la semplice battuta. Sembra quasi un'ossessione. Vabbè, la bella Karin è qui accanto a me anche oggi, vediamo quando comincia la processione.

    Per chiunque voglia contattarmi su gtalk, l'indirizzo è pocorumorepertutto chiocciol@ googlemail punto com.
    Nya, ti aspetto!! :-)

    RispondiElimina
  22. POSSO VOMITARE?

    io per combattere lo stress... scrivo sul blog!!!!!

    RispondiElimina
  23. mandato l'invito su gtalk ;)

    RispondiElimina
  24. Hai provato a chiedere ai tuoi colleghi come reagirebbero se la "vittima" fosse la moglie/madre/sorella o addirittura la figlia???

    RispondiElimina
  25. @Sonietta: mia cara, io porto sempre questa argomentazione per cercare di farli desistere dall’essere sboccati, ma non ottengo nessun risultato. Forse partono dal presupposto che orecchio non sente, cuore non duole...

    RispondiElimina
  26. Nya, ho accettato. Ma tu dove sei?!?!?!? :(

    RispondiElimina
  27. @Mammamatta: ti passo il secchio.
    E cmq sei troppo banale. Scrivere sul blog? Che volgaVità!!!

    RispondiElimina
  28. @Fra: hai visto? Mi sembra di lavorare al circo equestre... Sto ancora a ridere...

    RispondiElimina
  29. @Mika: sono completamente d’accordo con te. Se si ride e si scherza e le cose si dicono bonariamente e si partecipa tutti a questo ‘gioco’ non ci trovo niente di male. Ripeto, sono una tipa molto estroversa e spregiudicata (a parole) quindi per farmi arrossire ce ne vuole davvero... Però qui stiamo superando la misura, secondo me. Sono bavosi, e sono d’accordo che la cosa faccia schifo a prescindere dallo stato civile, però secondo me da un uomo impegnato seriamente è ancora più patetica.

    RispondiElimina
  30. @Stefano: ciao, e benvenuto. Ho notato che ci sono moltissimi uomini che trattano le donne, tutte, mediamente con gentilezza. Non è che ci tenga particolarmente ad avere attenzioni eccessive, secondo me comportarsi con educazione con tutti, a prescindere dal sesso, è cosa buona e giusta e più che sufficiente, però fa piacere. Poi ci sono quelli che quando vedono una gn.occa vanno vistosamente in iperventilazione, gli si illuminano gli occhi, e sragionano. Gli si apre un fumetto sulla capoccia, che dice solo porcate. Se poi, oltre al fumetto, uno le porcate le dice sul serio, la situazione diventa davvero pesante. Mah.. Non c’è altro da dire che mah...

    RispondiElimina
  31. @LaCandy: il tuo pensiero sugli uomini bavosi è stato espresso forte e chiaro, non serve aggiungere altro in effetti sull’argomento. Ad essere sincera, io con gli uomini ci lavoro benissimo, e non credo che potendo scegliere il mio team deciderei di cambiare... Il problema è che ci sono momenti in cui si supera il livello medio di volgarità e si va oltre la decenza. Ecco, quei momenti non mi piacciono, li vivo davvero come una violenza. E poi, anche eticamente, non trovo giusto un certo tipo di apprezzamenti che nulla hanno a che fare con la galanteria. Cara, fa’ pure l’esperimento sociologico stasera, ma poi, mi raccomando, facci sapere l’esito dell’indagine!! :-)

    RispondiElimina
  32. @Pamela: ciao Pamela, in effetti ne approfittano perché è straniera, hai ragione. Fosse un’altra, anche più smaliziata, a parte che lo sgamerebbe subito, e poi forse anche i miei colleghi compiacenti per evitare la figura di m.erda lo avrebbero messo a tacere sin da subito. Io dico sempre come la penso, dico chiaramente (non a questi ‘ospiti’, ma ai miei colleghi con cui ho un rapporto più confidenziale) che sono degli schifosi a far questi tipi di apprezzamenti, ma mi rispondono ridendo dicendo che sono la solita femminista del caxxo. Siamo circa 18 contro 1, non sempre riesco a vincere le mie battaglie. Ma gli sguardi di fuoco che mando ai tipi che passano di qui per sputar porcate, quelli sì che li vedono. Peccato che se ne infischino alla grandissima...

    RispondiElimina
  33. @Poggy: cara, io ci ho fatto il callo in effetti. Ecco perché vi dico che l’atteggiamento dei tipi è davvero imbarazzante, perché non sono una che si scandalizza facilmente, anzi!! La mia grande fortuna, devo essere sincera, è che il mio capo ha tutti i difetti del mondo ma in tutti questi anni che lavoro (e son tanti, he!!) non ha mai, e dico MAI fatto la benchè minima allusione ses.suale su nessuno, davveromai al mondo. E’ la persona più corretta del mondo, sotto questo punto di vista. Il problema è che lavora nell’ufficio di fianco, e spesso e fuori per lavoro, quindi l’andazzo dell’ufficio secondo me lo ignora un pochino...

    RispondiElimina
  34. @Amammuzza: ciao, e benvenuta nel mio blog! Ti invito a leggere, se hai un po’ di tempo e soprattutto un po’ di voglia, le miei risposte agli altri commenti. Non sono una che si scandalizza, partecipo e rido, sono abituata a un certo linguaggio e poi adoro i doppisensi e le battute un po’ così. Ma anche su queste cose ci vuole misura. Un conto è scherzare su un concetto generale o su una notizia di gossip, un conto e sbavare volgarmente dietro la collega che ignara lavora e manco lo ca.ga. E poi, sbavoni così, con le mogli che li aspettano a casa... Che schifoooooo.

    RispondiElimina
  35. @Vete: sì, sono totalmente d’accordo con te. Ma capisci che loro con me non si fanno scrupoli, perché io sono qui da così tanto tempo e sono così lontana dall’immagine di donna seduttrice e ‘da proteggere’ (non vengo qui per sedurre ma per lavorare, le mie doti seduttive le uso altrove e con altra gente, e da sola mi difendo benissimo e non la mando mai a dire), che nemmeno si rendono conto che però le orecchie per sentire ce le ho. I commenti tra maschi sono standard, li conosco... ma qui secondo me siamo oltre....

    RispondiElimina
  36. @Merendina: io preferirei sapere se il mio uomo fa certe cose, perché se così fosse sarei ancora in tempo a rivalutare tutta la mia relazione... Purtroppo non ci è dato saperlo, dal momento che non credo che nemmeno i maniaci in questione raccontino alle loro signore le volgarità che sono capaci di dire su altre donne... Magari in loro presenza sono tutti premurosi e riservati. Pensa che a volte vengono a pranzo qui da noi mogli e figli, e i maritini tutti con la coda tra le gambe quasi nemmeno mi salutano, mentre almeno il sorrisetto me l’hanno sempre fatto.... Che schifooooooooooooooooooooooooooooooo. Anche da me un tempo c’era la gara a capire chi portava il perizoma. Certo che in alcuni casi non ci voleva molto, alcune mettevano tanga maculati sotto pantaloni bianchi semi-trasparenti.. Poveri noi...

    RispondiElimina
  37. @Libby: mi è piaciuta moltissimo, del tuo commento, la parte che recita così: “Credo lo facciano tutti però, anche il mio o il tuo moroso... apprezzamenti pesanti intendo!” Ahahahah, non ho mai pensato che i nostri morosi fossero dei santi!! Ahahah. SF dice che a volte tra uomini, nel branco, tocca un po’ esporsi altrimenti si viene considerati omosessuali. Io gli dico: e allora? Ma tocca un uomo sulla sua virilità, e praticamente lo ferisci a morte... Concordo col fatto che avere le mogli accanto rinc.oglionisce tutti, diventano tutti mogi e timidoni. Ma vaffancù, almeno abbi le palle di rivendicare il tuo diritto di avere il pisello, ti stimerei di più! Che stupidiiiiiiiii

    RispondiElimina
  38. @Marta: W il lavoro con gli uomini, sempre e comunque!!! Su questo ti appoggio al 100%. Gli uomini con cui lavoro io, cmq, sono ordinatissimi, quindi non trovo nemmeno questo difetto. Più che altro alcuni sono duri di comprendonio come caproni e c’è bisogno di ripetere 10 volte la stessa cosa prima che la capiscano, ma dicono che sia io ad essere rapida d’apprendimento, quindi alla fine poi nemmeno è colpa loro... Forse. Così dicono. Si difendono a vicenda. Io nel rapporto con le donne, faccio grande fatica. Lo so, è brutto da dire, ma purtroppo è così. Gli argomenti standard mi annoiano abbastanza, e anche alcune reazioni irrazionali mi lasciano perplessa, sono per la linearità e la correttezza, e le donne a volte sono molto intricate, e un po’ approfittatrici. Però le mia amiche, quelle che ho scelto e che mi hanno scelto, loro sono proprio persone meravigliose, e non rinuncerei mai per nulla al mondo al mio bel rapporto con loro. L’intimità che si può creare fra donne difficilmente si può avere con amici uomini, perché poi si può sempre fraintendere qualcosa.

    RispondiElimina
  39. @Nya: tesoroooo, dopo tutto il tempo che abbiamo passato in chat, oggi, cosa ti posso dire di più??? Vedrai che al corso con gli uomini ti troverai bene. In genere i commenti vengono fatti su altre donne, mai su quelle che fanno parte della ‘famiglia’...  sono d’accordo col concetto di branco, come ho scritto sopra i maschi in gruppo devono dire certe cose altrimenti chissà cosa pensano gli altri uomini di loro... Le loro capacità amatorie, invece, nulla hanno a che fare con la dimestichezza che hanno con il linguaggio maialesco... Io dico tutte le volte che esagerano che stanno esagerando, ma con questi ‘ospiti’ non ho confidenza, un saluto e un sorriso nei corridoi ma niente di più, e temo di farci la figura della scema. Vedi a che punto siamo arrivati? Che alla fine quella che si sente scema sono io. Roba da matti.....

    RispondiElimina
  40. @Violalali: E’ normale fare gruppo, non sbavare dietro a una che manco ti guarda... Cmq, fossi in te, non gli spezzerei le orecchie, ma gli farei saltare tutti i denti. Così poi avrà un motivo vero per sbavare... Ahahahah

    RispondiElimina
  41. @Luna: sì luna, capisci? Questi partono dal loro ufficio, tre piani più su, per venir qui a sputare bava. E’ di cattivissimo gusto, e non è un caso, l’infatuazione di un momento.. Sono anni che lo fa! Fossi una delle loro mogli, e lo venissi a sapere... mah... che farei? Cosa si fa in questi casi? Ormai poi uno si tiene il marito che ha, in fondo non è che faccia qualcosa di concreto, manco si salutano... Sono senza soluzioni.

    RispondiElimina
  42. @Funambola: Eccomi, mi sono fatta attendere ma io ho sempre una risposta per tutti!! Mai dubitare!! Ahahaha
    Allora, io non ho mai lavorato con tante donne. Solo nella mia prima esperienza lavorativa (secoli fa) avevo un capo e un supervisore donne, e mi hanno fatto sputare sangue. Il punto però è che anch’io non è che fossi sto fiore di competenza e professionalità, quindi in parte alcune ramanzine me le sono meritate. Altre urla in faccia, no, ma mi sono servite anche quelle per superare poi le sfuriate, del tutto irrazionali, del mio attuale capo che è più isterico di una donna in menopausa...
    Comunque stai tranquilla, a prescindere dal lavoro che farai e da dove sarai fisicamente, uno poi si abitua a qualsiasi condizione lavorativa, sono io che ancora non mi abituo al pensiero che anche il mio uomo possa andare in giro a dire cose così disgustose su donne diverse da me, e con quello sguardo allupato. Per il momento, tu, goditi il lavoro che hai... :-)

    RispondiElimina
  43. quando diventa un'abitudine ed una cosa eccessiva ti do' ragione... è disgustoso.

    quanto alle donne che si tengono vicino uomini del genere, evidentemente a loro sta bene così.

    sono in molte a non poter soffrire la solitudine o l'idea che superata una certa età ci si esponga a commenti sul fatto che non si è sposate con figli.

    RispondiElimina
  44. @ChiaraLuz: ciao, quindi siamo d'accordo. I bavosi fanno venire il vomito, c'è poco da giustificarli... Per quanto riguarda le donne che hanno uomini così... non so cosa dire, la mia paura più grande è che i bavosi accanto alle loro donne facciano la parte degli angioletti, anche un po' scandalizzati se per caso davanti alle loro donne qualcuno faccia commenti poco ortodossi...
    Però è vero, ad un certo punto della vita molte donne si accontentano di tutto pur di non venir additate come zitelle inacidite. Ne vale la pena? Io non credo...

    RispondiElimina