30 giugno 2011

MI SBOTTONO

Quest'anno la mia vita continua a prendere le pieghe più inaspettate.
E' iniziato con la proposta di matrimonio e con il PRIMO capodanno passato con il mio fidanzato, è proseguito con la mia voglia di maternità, e da allora è stato un susseguirsi di sorprese e novità...
Il mio amico omose*ssuale mi ha permesso di entrare con tutte le scarpe in un mondo conosciuto solo tramite i film di Almodovar e Ozpetek, e già ho trovato una serie di cose bellissime e di altre che non mi convincono (Si sa che sono una osservatrice/critica per definizione..). Sono rimasta lucida mentre 'conoscevo, e mi facevo conoscere'... ho partecipato alle loro feste, alle loro cene, ai loro discorsi e ai loro battibecchi. Perchè no? anche al loro shopping, visto che siamo stati a far giri per negozi una mezza giornata abbondante.
Cosa posso dire di illuminante, a voi che forse non avete avuto quest'opportunità?
Niente.
All'interno delle coppie ci sono le stesse identiche dinamiche delle coppie di etero, TALI E QUALI.
Quindi tutte le volte che ho detto, per evitare i problemi sentimentali con gli uomini, che sarei voluta diventare lesbica, ho capito che dicevo una caz-zata.
E' prioprio la coppia ad avere certe dinamiche fisiologiche, il fatto che entrambi i membri abbiano il membro (o solo uno, o nessuno dei due) (e mi si conceda il gioco di parole!!) non fa ALCUNA DIFFERENZA.
Che altro?
Ah.
Ho conosciuto un po' di colleghi di SF.
Uomini e (soprattutto) donne.
Sono stata, con loro e altri amici di amici di amici di amici (praticamente non conoscevamo nessun altro) ad una festa in cui, appena arrivata, ho avuto l'impressione di essere entrata in un bordello. Poi mi sono accorta che invece era solo un posto in cui le ragazze soffrivano di Alzheimer precoce. Poverine, erano tutte uscite dimenticandosi di mettersi la gonna... Povere! Povere! Povere!
Quasi tutti gli uomini presenti erano molto colpiti da questa "malattia", e cercavano di consolare le sgonnate con i soliti strumenti in loro possesso. Fondamentalmente, quindi, spingendole a bere e mettendo loro le mani addosso. A fine serata non sembravano guarite, ma almeno avevano messo via quello sguardo da dive anni '30, e addirittura ridevano... Direi che a volte ubriacarsi sia il male minore.
Oltre a ciò, dopo le elezioni, ho scoperto che una mia collega/amica è stata eletta al consiglio comunale... mi ha invitato a seguire le riunioni che fanno per parlare di proposte e progetti... lei e quelli del suo 'movimento'... e così vado anche lì!!! E ho conosciuto un sacco di gente in gamba (e alcuni lavativi, ma si sa... sono ovunque). Chissà, se prendo la faccenda seriamente, può essere pure che mi candidi alle prossime elezioni.. o che comunque riesca a fare qualcosa di buono per la mia città (o almeno per il mio quartiere!!). Adoro parlare di (e fare) politica!!!!
In tutto ciò, miei cari amici... la notizia vera, quella che mi preme maggiormente di comunicarvi e che ho imbucato ben bene all'interno del post, per evitare che a leggerla siano i soliti curiosi, ma leggano solo i realmente attenti, è che ho avuto un processo di conversione alla religione cattolica di cui io stessa non mi capacito, eppure è successo.
All'Innominato ci ho fatto un baffo...
Però preciso che il processo è doloroso... ah se è doloroso...
Ho trovato Dio, o meglio è lui che ha trovato me, visto che io non lo stavo cercando, e anzi a tutti quelli che mi chiedevano se per caso lo conoscessi, fino a pochi (3) mesi fa, avevo sempre risposto che Dio era un inganno e che potevano investire meglio il loro tempo mangiando porchetta alle sagre di paese.
SONO SEMPRE IO, ma sono PIU' IO. Cioè... ho trovato la mia essenza, e credo di essere la persona più felice del mondo.
Accetto qualsiasi critica da chi mi dice che sono impazzita.
Lo accetto, ma non crediate che cercherò di convincervi del contrario, già faccio fatica a convincere me.
Quindi, oltre alle feste e alle serate un po' sballate, frequento luoghi non meno ameni (tipo la Chiesa.. E poi ora stiamo organizzando la festa della parrocchia, e ci sono delle vecchiette odiose ma altre che stritolerei di baci e abbracci e che mi chiamano "tesoro".. ed io mi sciolgo) e frequento anche seminaristi e suore, vado a lezioni di teologia (più o meno), e parlo di religione (ma non di religione nel senso stretto della parola... Proprio di "scoperta di Dio") con grande profondità, la stessa con cui mi trovo ora a parlare anche di qualsiasi altro argomento.
La cosa più bella di tutto ciò, è che mi adorano tutti.
Mi sento dire che sprigiono una luce, una "bellezza", che non hanno mai trovato prima, o cmq raramente.
(E non ho cambiato nè look, nè parrucchiere, nè truccatore).
E me lo dice il seminarista.
E me lo dice il sacerdote quando ho parlato della mia fede nuova di zecca.
E me lo dice il g.a.y appena conosciuto con cui ho fatto due chiacchere.
E me lo dice la collega di SF in una serata piacevole in cui le ho risollevato il morale.
E me lo dice un collega alla macchinetta del caffè, che mi conosce da 10 anni ma "non mi ha mai visto così".
E me lo dice una suora mentre parliamo di passioni.
E me lo dice il mio vicecapo ("Brilli").
E me lo dice la presidente di seggio dove ho fatto la scrutatrice (hai un carattere bellissimo, è stato un miracolo averti conosciuto).
E me lo dice il vecchietto vicino di casa (Dopo che ho parlato con lei, signorì, mi sento meglio).

E me lo dice SF....

SF, che mi ama tutta, con tutte le mie ennemila sfaccettature, con tutta la vita che sono e che gli do, e con la libertà e il sostegno che solo un grande uomo piò garantire alla sua donna.
Io ho paura dei miei cambiamenti, dei miei pensieri.
Lui me li fa vivere tutti.
E mi fa amare.
Forse ho trovato Dio nel giorno in cui ho incontrato un uomo del genere, ma sono serviti 6 anni per farmelo ammettere, per farmelo riconoscere.
Forse Dio è sempre stato lì dov'è ora.
Ma che ne so...
Non so un cactus.
So solo che adesso la mia vita è più piena, perchè io la vivo tutta.
Potete prendermi o lasciarmi.

Solo una cosa però vi voglio dire: che se mi lasciate, non saprete mai quello che potrà succedermi nei prossimi mesi...
Siete proprio sicuri di volervi perdere una telenovela del genere?
:-)


P.S. Sono straincasinata al lavoro.. Ma l'ultimo commento di Nya meritava una risposta. No, non sto guardando gli ometti (e nemmeno le donne.... che pur mi guardano ormai... ahahah). Esco dal lavoro tutti i giorni dopo le 19, e praticamente ho la vista annebbiata e ho solo bisogno di fare due passi e farmi una doccia, prima degli impegni serali. Ma torno eh, tornoooo.

P.S.2: Sull'argomento "organizzazione del matrimonio" è tutto fermo fino a settembre, quando cominceremo a pensarci sul serio. Intanto devo far ristrutturare casa, e sto richiedendo un po' di preventivi. Quando vedrò che non mi bastano i soldi, EVVIVA EVVIVA, lascerò tutto com'è, e attenderò tempi migliori, chè non è un muro in più o in meno a potermi regalare la felicità. Nè a me, nè a chi mi sta vicino. Vi terrò informate!! Baciiiiii

P.S.3: Ho scritto questo post di getto in 25 minuti, ho i polpastrelli roventi e fumanti... Perdonatemi eventuali consecutio temporum scaxzxate... ;-P

27 commenti:

  1. io dico solo CHE MERAVIGLIA! :-)

    RispondiElimina
  2. Non posso aggiungere altro che non sono felice per Te!

    RispondiElimina
  3. ehm ci volevano i due punti dopo non :(

    RispondiElimina
  4. @Gnappetta: cosa, Gnappy? Che mi sono scusata per gli errori di consecutio? ;-P

    RispondiElimina
  5. @Chimera: ahahha, e infatti ho pensato che non fosse una frase del tutto corretta.... :-) Per fortuna hai precisato!!
    Grazie cara, cmq io non ho fatto proprio niente, è accaduto tutto contro la mia volontà!!

    RispondiElimina
  6. Ciao Little Rumor.
    Non scrivi un post da più di 20 giorni e poi arrivi trafelata e in 25 minuti ci annunci che il mondo...pardon la tua vita è cambiata.
    Bene, ora ho deciso. Se ti candiderai alle prossime elezioni nazionali io ti darò il mio voto a patto che venga realizzata una telenovela sulla tua vita, seguita da una tua biografia e il tutto condito con numerose interviste e conferenze in pubblico.
    A parte scherzi, sono contento di tutto ciò che hai vissuto ultimamente e del fatto che ora ti illumini a comando, così da non dover pagare più la corrente (non avevo detto basta con gli scherzi? Ma sì, questa è solo una gentile presa per i fondelli :)
    Sono ancor più contento del fatto di avere letto un tuo post oggi, così so fin d'ora che il week-end sarà fantastico. Grazie e pensare che ieri ti ho inviato un'e-mail per sapere che fine avevi fatto.
    Ora ti lascio Grande Aquila Splendente che non dorme mai (mi raccomando non cambiare tutti i mesi, altrimenti il tuo nome indiano si allungherà a dismisura e solo il Signore sa quanto ci impiegherò a scriverlo per intero, d'accordo? ;P
    Ciao ciao Little Rumor, ti auguro un week-end luminoso e solare, bye bye bye

    RispondiElimina
  7. che bel post!!
    ho percepito alla grande la tua serenità e la frese dove scrivi che la vita la vivi tutta è davvero bellissima,se siamo positivi lo trasmettiamo anche alle altre persone per questo credo che le persone che invece ci mettono ansia e stress siano da allontanare.
    sono felicissima per te,quando le persone che ci son vicino ci dicono che siamo solari e che ci vedono bene fa un sacco piacere perche dentro di te dici "oh bene che bello si vede proprio che sto BENE!"

    RispondiElimina
  8. mamma mia ho scritto tipo 30 volte la parola "persone"

    RispondiElimina
  9. Due domande... sei pazza? Sei in cinta?
    Ok, ora posso proseguire. Invidio questo argento vivo che hai addosso, la tua felicità e la tua fede. Sono felice, sinceramente felice per te, come lo sono per tutte le amiche bloggher che sono finalmente serene. Ti mando un abbraccio enorme perchè te lo meriti. Ciao tesoro.

    RispondiElimina
  10. @berty: mio caro e bel fan accanito, prima devo spargere la mia aura un po' in giro... e poi posso candidarmi...
    Cmq sì, voglio provare ad essere seria per qualche riga, poi la smetto... La mia vita in quest'ultimo anno è stata un po' come vivere nella lavatrice, fra una centrifuga e un risciacquo..
    Ho provato tutte le emozioni del mondo, e le ho vissute con grande intensità... Credo che la svolta reale però sia stata la morte di mia nonna... Mettere piede in chiesa, per il suo funerale, dopo tanti anni in cui non entravo, mi ha scombussolato come non credevo fosse possibile. Ho avvertito un richiamo, non so come spiegarlo.
    E' stato un po' come essere fulminati sulla via di Damasco, poi ovviamente ci ho messo un po' per capire cosa cavolo stesse succedendo, mica è facile accettare certi cambiamenti. Così ho parlato con un po' di gente esperta... E tutti sono stati concordi. Mah. Io ancora non ci credo, ma sono felice, e questo mi basta.
    E davvero spero che tutte le persone con un mostro nel cuore possano avere la fortuna di vivere quello che ho vissuto io, perchè all'improvviso, senza spendere nemmeno un centesimo in psicoterapie e/o droghe, tutto diventa chiaro. E non è che cambia la vita in maniera oggettiva. Cambia perchè diventi molto più 'intoccabile' dalle varie sfighe.
    Bello, no?

    RispondiElimina
  11. Sono felice per te e credo di capire quando dici che diventi 'intoccabile' dalle varie sfighe, perchè tutto ti è ora più chiaro e se prima siamo toccati dalle sfighe è perchè non avendo le idee chiare ce le andiamo inconsapevolmente a cercare, in buona parte, non credi?
    Ancora buon week-end e accetti il nuovo nome Grande Aquila Splendente che non dorme mai ufficialmente??? :)
    Ti prego, dì di sì...........ok?

    RispondiElimina
  12. WOW...quanta energia emani e non lo dico x accodarmi a chi te lo ripete ogni giorno, si percepisce in tutto cio che dici e nel tuo modo di esprimerti...geme sembri rinata, sempre piu pazza ma rinata :D non inizio un discorso religioso qui perchè altrimenti ne nascerebbe un luuuuuungo scambio che se pur interessante x me e forse x te non credo sarebbe lo stesso x gli altri lettori perciò mi risparmio....sono contenta che ti faccia sentire ancora piu in pace questa tua scoperta di fede....ed è bello sapere che hai tutta questa vitalità e questo entusiasmo addosso....ti basta solo che anche il lavoro ti dia qualche tregua in piu e mi raggiungerai il nirvana :D

    RispondiElimina
  13. @Berty: non so spiegare cosa provo... Però le cavolate non mi tangono più, forse mi tangono appena appena di striscio!!!
    Grande Aquila Splendente è molto bello, anche se preferirei 'Sfavillante'...

    RispondiElimina
  14. sei incinta...:-))))))o forse intendi dire che ti sposi in chiesa...però secondo me sei incinta ecco:Dche bellissimo post!!!!!!!che bellissimo post fa quasi piangeremdi gioia si intende.....TROPPA SERENITA' ESPRIMI...avrei voglia di scrivere pure io..ma ho troppi pensieri e emozioni per riuscire a sbrogliarle!
    a ogni modo il 2011 sarà ricordato l'anno in cui anche erode uno,te,e erode due,io,hanno trovato lo spirito materno:-)

    RispondiElimina
  15. @Viola:
    Io voglio che sia molto chiaro, a tutti, che la mia vita, OGGETTIVAMENTE, è rimasta tale e quale a prima. Però mi sento viva! Mi sento in pace. Mi sento rasserenata. Non so come dire... mi sento rinata. E no... non sono incinta (come qualcuna ha sostenuto...), e no, non mi drogo (come qualcuno non ha avuto il coraggio di sostenere), però mi sento in forma. Non so usare altre parole, se mi vedeste lo capireste dalla faccia da scema che ho!! :-)

    RispondiElimina
  16. @Libby: ahahah, sono pazza, pazza di gioia. E no, non sono incinta, non ho vinto alla lotteria, non mi drogo, non mihanno lasciato una grande eredità, non ho nemmeno deciso la data del matrimonio, e la mia casa è sempre di 50 metri. Faccio sempre lo stesso lavoro, non ho perso nemmeno un kilo, e forse mi stanno venendo le rughe (forse, ho detto FORSE!!!). Non mi sono imbigottita (come puoi capire dal post) e non mi sono venuti i prosciutti sugli occhi... E la penso sempre come prima praticamente su tutto. La fede però si sente. Mica si vede. Auguro anche a te di trovare tutta la serenità che meriti, un bacione!

    RispondiElimina
  17. @Nya: vabbè, non è che me lo ripetano ogni giorno... me lo ripetono persone diverse, solo una volta, la prima volta che lo pensano! Poi basta!! E se no sai che palle!! Ahahahaha Nya, non c'è da iniziare un discorso religioso con me, io sono stata assalita da questo sentimento che ho cacciato a lungo. Fine del discorso religioso. Poi per la prima volta ho ascoltato DAVVERO un'omelia. C'è tanta libertà nel cattolicesimo, non capisco perchè caxxo poi a noi arrivi solo la spazzatura! Mah.. Vabbè, io mi godo il mio stato d'animo, spero proprio di aiutare anche chi mi sta accanto!! Baciii

    RispondiElimina
  18. @Carrie: non so incinta!!! E lo so per certo!!! :) Sono pervasa da un amore e una serenità e una pace, che ho pianto di gioia più di una volta in questo periodo... torna a scrivere anche tu, dai. Scrivendo, i pensieri si dipanano... Buon week-end!

    RispondiElimina
  19. Che bel post, traboccante di gioia! :D

    RispondiElimina
  20. Bentornata carissima!!!!! Per quanto riguarda la fede non so che dirti, beata te mi viene di getto, hai trovato la tua dimensione e non può farti che bene. Io per esempio ho una mia fede personale che purtroppo non trovo nei preti e nella chiesa in sè, credo che i preti non facciano per me, forse perchè non ne ho conosciuti di buoni, forse perchè vedo tanta ipocrisia, tante cose sordide, se ne sentono tutti i giorni. Insomma non mi va di frequentare la chiesa ma ciò non toglie che ci crede veramente, chi la vive sul serio io lo ammiri. Quelli che non sopportano è quelli che vanno in chiesa perchè "bisogna andare la domenica" eppoi magari fuori dalle porte della chiesa accoltellano alle spalle il proprio vicino o parlano male di questo o quello davanti il sagrato della chiesa!!! Io sono pienamente convinta che se la gente si impegnasse a non fare del male al prossimo sarebbe già un gran passo, non servirebbe fare chissà che opere di bene, basterebbe non fare del male. Vivere come se in qualsiasi momento potresti morire senza lasciare strascichi di rancore dietro di te.....ecco.....

    RispondiElimina
  21. mi rendo conto di aver scritto come una dislessica.....spero che tu abbia capito tutto.....

    RispondiElimina
  22. @Dolly: rispecchia esattamente il mio reale stato d'animo!! :)

    RispondiElimina
  23. Bello! avevo capito non so da che che nn eri incinta.... io da quando ho "incontrato" Adriana Zarri (teologa che ti consiglio vivamente) ho capito che posso anche credere in qualcosa di superiore, senza sottomettermi alla dottrina cattolica...:)

    RispondiElimina
  24. @Mere: Io sono d'accordo con te su tutta la linea. La fede è un sentimento del cuore del tutto inspiegabile, un po' come l'innamoramento. Non si può simulare, non si può far finta di provarlo. Anch'io per tutta la vita mi sono scagliata contro i fedeli per finta, che pronunciavano il nome di Dio perchè qualcuno ha detto loro di fare così, e loro hanno pensato bene di non porsi nemmeno il dubbio di 'capire cose sentivano', e se ci credevano veramente... Io non sentivo niente, e chi diceva di crederci poi, a domanda precisa, rispondeva che 'non c'era niente da sentire'... Dio esisteva punto e basta. Invece, come te, ho sempre rispettato chi, più che dire di credere, rendeva tutta la sua vita un atto di fede, senza però cadere nel bigottismo. In fondo il libero arbitrio, ricordiamolo, è il punto 'nuovo' della religione cattolica rispetto ad altre confessioni. Anche il perdono lo è, a dire il vero... Ma sulla confessione ho ancora molte riserve, ci sto lavorando. Mi sembra una semplificazione enorme, faccio una cappella e tanto poi vengo perdonato... Ci sto ancora lavorando, lo ammetto. Io preferisco che non si pecchi proprio... Sempre ricordando il libero arbitrio...
    Non so, come dicevo non voglio razionalizzare troppo. Però hai presente quando ti innamori di qualcuno, e senti che ti fidi di lui, anche se in quel momento non è fisicamente accanto a te? Ecco... mi sento così. E la messa è un momento per andare a 'casa sua', a sentire quello che ha da dirmi in quel momento. Ho la fortuna che il parrocco della mia chiesa dice cose che si sposano esattamente con il mio bisogno e con il mio sentire del momento. E mi commuovo. Non so se gli altri siano ipocriti. Io so di non esserlo. Mi sento fortunata, tutto qui, e lo auguro a tutti. Ti abbraccio forte forte, non sei affatto dislessica, io ti ho capito perfettamente! ;-)

    RispondiElimina
  25. @Marta:
    forse lo avevi capito dal fatto che sono iperattiva e dormo pochissimo?!? Da quello che ho letto in giro la gravidanza porta una grandissima sonnolenza!! Io a dire il vero ero proprio atea. Cioè, ero proprio convinta che non esistesse nulla e ancora nulla da nessuna parte. Razionalità allo stato puro. Ammettevo che ci postesse essere uno 'spirito creatore', ma si trattava sempre di un'ammissione possibilista e non certo sentita in qualche modo. Ora sento il miracolo della creazione, percepisco un 'disegno' che, paradossalmente, riconosco proprio nella casualità degli eventi. Mi lascio libera di sperimentare, e ricevo emozioni allo stato puro. E la messa domenicale mi alimenta lo spirito, non è più l'appuntamento rituale e vuoto di quando avevo 12 anni... Sono presente, non mi annoio più. Nella messa per il funerale di mia nonna (la prima dopo anni a anni) non ho fatto che sbadigliare, ricordandomi che ero lì SOLO per mia nonna, e non per altri... Ma forse è lì che mi si è smosso qualcosa, non so. Il percorso secondo me è cominciato proprio con la morte di mia nonna... Della serie: ogni evento può avere il suoi risvolti positivi, sta a noi riconoscerli. E, ripeto, la mia essenza è rimasta esattamente la stessa, sento solo che si è potenziata. Sono io, in pace. Avevo raggiunto un sentimento simile praticando yoga... ma con lo yoga non sentivo che qualcuno mi amasse, mi amavo solo io. Invece così, chissà perchè, mi sento anche ricambiata.. :-)

    RispondiElimina
  26. che dire, sono felicissssssssssssima per te!!! davvero...trasmetti una gioia e una serenità immense...che bello!!!

    RispondiElimina
  27. @Pauline: spero tu abbia letto anche le risposte agli altri commenti. Sono quello che sembra. Serena e felice (anche se stressatissima).
    E so che non mi manca niente...
    Un bacio.

    RispondiElimina